Ricerca personalizzata


BENVENUTI!!!

CAJAMARCA



cajamarca
SCUDO DEL DIPARTIMENTO DI CAJAMARCA



DIVISIONE POLITICA
Capitale del Dipartimento: Cajamarca
13 province e 127 distretti.
PROVINCIACAPITALEDISTRETTI
CAJABAMBACAJABAMBA4
CAJAMARCACAJAMARCA12
CELENDINCELENDIN12
CHOTACHOTA19
CONTUMAZACONTUMAZA8
CUTERVOCUTERVO15
HUALGAYOCBAMBAMARCA3
JAENJAEN12
SAN IGNACIOSAN IGNACIO7
SAN CORNICISAN CORNICI7
SAN MIGUELSAN MIGUEL DI PALLAQUES13
SAN PABLOSAN PABLO4
SACRA CROCESACRA CROCE DI SUCCHABAMBA11
SUPERFICIE: 33,317 KM2
CLIMA: Temperato, secco e soleggiato nel giorno e freddo nella notte.
TEMPERATURA: Calza annuale,13.8 gradi centigradi.
DISTANZE: Cajamarca - Lima 856 km
Cajamarca - Trujillo 300 km
Cajamarca - Chiclayo 263 km
Cajamarca - Chachapoyas 335 km
Cajamarca - Yurimaguas 769


IL DIPARTIMENTO DI CAJAMARCA


Chi pensa in Cajamarca, pensa immediatamente a campi di coltivazione estendendosi al fianco della strada, nei pendii dei dorsi, nelle pianure delle gole.

L'affascinante città, considerato Patrimonio Storico e Culturale delle Indie, si trasformò durante l'epoca incaica in un centro amministrativo, militare e religioso di singolare importanza. Il 16 novembre di 1532, fu scenario di uno degli episodi più trascendentali della storia americana, quando un gruppo di spagnoli al comando del conquistatore Francisco Pizarro prese carcerato all'Inca Atahualpa. Questo, secondo le cronache, riempì la Stanza del Riscatto una volta di oro e due volte di argento fino a dove raggiungesse la sua mano. Attualmente, una marca nel muro di pietra segnala fino a dove si riempì il recinto.

La città riflessa l'influenza spagnola nell'architettura della Cattedrale, le chiese di San Francisco, Betlemme e la Raccolta; e nelle sue case di due piani e soffitto a due acque. All'est della città, si trova i distretto Bagni dell'Inca, famoso per le acque termali dove l'Inca abituava lavarsi ed anche perché lì si trovano gli Sportelli di Otuzco, insieme di nicchie degli antichi abitanti del posto.

Principali Attrattive:

Cattedrale di Cajamarca o Chiesa Madre Santa Catalina
Jr. Croce di Pietra s/n, Piazza di Armi. Visite: L-D8:00-11:00 e18:00-21:00.

Il Reale Certificato del 26 di dicembre di 1665 ordinò lo stabilimento di una parrocchia di spagnola nella città di Cajamarca e si edificò nell'antica Casa di Giustizia il tempio che, in 1682, sarebbe elevato alla categoria di cattedrale. Si tratta di una delle dimostrazioni del barocco peruviano più distaccate e ha una facciata che combina armoniosamente colonne, cornicioni e nicchie finemente intagliate. Nelle sue tre imbarcazioni sottolineano l'altare maggiore ed il pulpito, entrambi gli intagli in legno e ricoperti con pane di oro.

Chiesa San Francisco, inizialmente denominato "San Antonio",
Jr. Due Maggio. Visite: L-V9:00-12:00 e16:00-18:00.

Fu edificata in 1699 con le pietre coltivate della chiamata "Sposa" della Serpe, proprietà del capo tribù indiano di Cajamarca, Don Calixto Astopilco, e con pietre del dorso Santa Apollonia. In 1952 si scoprirono sotto l'altare maggiore della chiesa alcune catacombe nelle quali giacevano i resti di numerosi membri dell'ordine francescana e membri della nobiltà indigena. Oltre alla chiesa può visitarsi il convento, il Museo di Arte Religiosa ed il Santuario della Vergine Dolorosa, patrona della città. L'immagine della vergine si trova nella Cappella del Sacrario (1685, adiacente alla chiesa di San Francisco, dove sottolineano gli intagli barocci, gli intagli in pietra in alto rilievo che rappresentano scene della vita di Gesù ed il salotto del coro intagliata in legno.

Insieme Monumentale Betlemme
Jr. Belén Cdra. 6. Visite: L-S9:00-13:00 e15:00-18:00; D9:00-13:00.

Insieme architettonico del secolo XVIII che comprende la chiesa, l'ex Ospedale di Uomini, Museo Medico, e l'ex Ospedale di Donne, Museo Archeologico ed Etnográfico, anticamente chiamato "Ospedale di Nostra Sig.ra della Pietà." Il tempio, di stile barocco, si caratterizza accuratamente per la sua facciata intagliata in pietra, le torri incompiute, le arcate ed i contrafforti laterali.

Insieme Monumentale La Raccolta
Intersezione dell'Av. Il Maestro e l'Av. Gli Eroi. Visite: L-D8:00-12:00 e16:00-20:00.

Questo insieme è composto per la chiesa ed il convento, entrambe le costruzioni della seconda metà del secolo XVII. La facciata del tempio ha forma di pala plateresco neoclassicista, con eleganti biodi invece di torri. Il suo interno, formato per una sola imbarcazione, brilla una bella cupola, il coro alto e tre sobri altari.

Veranda Naturale Santa Apollonia
Ubicato nella parte alta di città, l'entrata principale è per il Jr. Due Maggio, a due stalle della Piazza di Armi. Visiti L-D9:00-13:00 e15:00-17:00.

Il dorso Santa Apollonia, anticamente chiamata in quechua Rumi Tiana (sedile di pietra), è un punto strategico per apprezzare la città e la valle di Cajamarca. Nei limitrofo si trovano alcuni vestigia di costruzioni precolombiane come la chiamata "Sedia" dell'Inca, formata per un blocco di pietra che esce dal proprio dorso e che fu intagliato accuratamente per dargli la sua forma attuale. Emerge, tra le scalinate e giardini, una cappella devota alla Vergine di Fátima.

Stanza del Riscatto
Jr. Amalia Puga750. Visite: L-S9:00-13:00 e15:00-18:00, D9:00-13:00.

È l'unico vestigio di architettura inca nella città. Fu costruito in pietra, coi muri leggermente inclinati per dargli la forma trapezoidale caratteristica delle edificazioni inca. L'Inca Atahualpa che stette prigioniero in questa stanza, offrì a Francisco Pizarro riempirlo la stanza con argento due volte ed una con oro in cambio della sua libertà.

Complesso Archeologico di Cumbemayo
A 20 km al sudovest della città di Cajamarca, 45 minuti in atto. Visiti L-D9:00-17:00.

Scoperto in 1937, il complesso è circondato per un interessante bosco di pietre che sembrano riprodurre le sagome di pi frati, per quello che li è denominati familiarmente "frailones". Inoltre, sottolineano l'Acquedotto, 1000 A.C., singolare opera di ingegneria idraulica; quello denominato Santuario, faraglione con apparenza di una gigantesca testa umana; e Le Grotte, dove esistono incisioni o petroglifos.

Complesso Archeologico di Layzón
A 9 km al sudovest della città di Cajamarca, 20 minuti in atto.

Lo conformano muri che sorpassano i 6 metri di altezza e monoliti in alto rilievo lavorati in roccia. La struttura principale si edificò con una sovrapposizione continua di pietre semicanteadas ed esistono sei piattaforme unite per scalinate; nei pendii ci sono vari recinti allineati, e verso il sudest appare una gran piattaforma. Il posto sarebbe stato affezionato ai dei.

Sportelli di Otuzco
A 8 km al nordovest della città di Cajamarca, 10 minuti in atto. Visiti L-D9:00-17:00.

La necropoli di Otuzco è conosciuta popolarmente col nome di "Sportelli di Otuzco" per il suo particolare aspetto, perché le nicchie quadrate o rettangolari furono intagliate in una superficie rocciosa di origine vulcanica in file consecutive. Per l'azione del saccheggio, posto vacante difficile determinare la sua antichità esatta, ma alcuni evidenze permettono di associarli con la cultura Caxamarca che ebbe D.C. influenza nella regione tra gli anni 300-800

I Bagni dell'Inca
A 6 km all'est della città di Cajamarca, 10 minuti in atto. Visite: L-D6:00-18:30.

Acque termali di temperature superiori ai 72ºC (158ºF), con minerali che possiedono proprietà terapeutiche per il trattamento di affezioni alle ossa ed il sistema nervoso. Esistono pozzanghere di uso privato, piscine pubbliche ed altri servizi di trattamento terapeutico. Originalmente chiamato Pultumarca, conta la tradizione che lì si trovava riposando l'Inca Atahualpa poco prima del confronto con Pizarro.

Fattoria Porcón (Cooperativa Agrario Atahualpa Jerusalén)
A 30 km al nord della città di Cajamarca, 1 ora in atto.

I membri di questa cooperativa hanno deciso di aprire le sue porte al turismo, dove è possibile apprezzare la sua forma di vita e partecipare ai lavori agricoli, del bestiame e forestali; inoltre, possono realizzarsi camminate per il bosco ed il campo. Fattoria Porcón riunisce in un solo posto agriturismo, natura e scambio culturale.

Distanze dalla città di Cajamarca:

- Cajabamba (Provincia di Cajabamba) 125 km / 4 ore.
- Celendín (Provincia di Celendín) 107 km / 5 ore.
- Chota (Provincia di Chota) 152 km / 8 ore.
- Contumazá (Provincia di Contumazá) 129 km / 4 ore.
- Cutervo (Provincia di Cutervo) 219 km / 9 ore e 30 minuti.
- Bambamarca (Provincia di Hualgayoc) 119 km / 6 ore.
- Jaen (Provincia di Jaen) 559 km / 11 ore.
- San Ignacio (Provincia di San Ignacio) 666 km / 13 ore.
- San Marcos (Provincia di San Marcos) 64 km / 1 ora.
- San Miguel di Pallaques (Provincia di San Miguel) 141 km / 4 ore e 30 minuti.
- San Pablo (Provincia di San Pablo) 108 km / 3 ore.
- Sacra Croce di Suncchubamba (Provincia di Santa Croce) 210 km / 10 ore.

Fonte: http://www.peru.info/



ANDARE ALL'IMPAGINA ANTERIOREANDARE ALL'INIZIO IMPAGINAANDARE ALL'IMPAGINA SEGUENTE


Pagina web creato il 30 marzo di quello2005.
© Copyright 2005 Gualberto Valderrama C.